RR Residence

RR Residence

Il concept che ha indirizzato la progettazione di questo appartamento è quello di creare un’atmosfera rilassante dove l’attenzione è rivolta verso la ricerca e l’uso accurato e sofisticato dei materiali.

Ancor prima, il progetto nasce dalla richiesta, quindi necessità di fondere due piani attraverso il recupero del sottotetto per la riprogrammazione delle aree.
Dall’ingresso è subito visibile la pulizia della forma e la morbidezza della materia che creano, attraverso la luce e l’uso sapiente dei materiali, un gioco di volumi che consacra lo spazio.

A dare il benvenuto è un grande openspace dove salotto e sala da pranzo comunicano con la cucina attraverso una vetrata completamente apribile. Cucina che, pur essendo decentrata rispetto all’assetto architettonico, funge da scenografia per tutto il piano.
E’ proprio in quest’area, infatti, che la scelta dei materiali si rivela nella sua massima espressioni. Finiture materiche e materiali grezzi che combinati assieme diventano sofisticati ed eleganti.

Infatti l’isola è stata pensata come un volume solido di pietra, trafitto da una lama di legno che ha come funzione quella di piano bar.
Un grosso armadio a muro in ferro fiammato e vetro cannettato ha la funzione di dispensa.

Altro elemento fondamentale della zona giorno è il volume di legno e la scala che permette l’accesso al piano superiore.
In particolare, quest’area, è stata pensata come una “piccola architettura” dove i solidi si incastrano tra loro in modo armonioso a creare una composizione. Su un “vassoio” di rame trattato si appoggia un cubo di legno con il tetto a falda che ospita il bagno e la scala è formata da lame di ferro fiammato, ad eccezione del primo gradino in marmo calacatta.
La zona giorno è infine caratterizzata da una doppia altezza in corrispondenza della living area ottenuta dalla sottrazione di una porzione della camera matrimoniale del piano superiore con l’intento di mettere in comunicazione i due piani.
Il sottotetto infatti è la porzione della casa destinata interamente alla zona notte. Una grande suite si affaccia, in corrispondenza della porzione destinata allo studio, sulla zona giorno

Il progetto nasce dalla richiesta di fusione di due unità immobiliari in un unico grande appartamento; il punto focale è la lunga distanza che divide l’ingresso dall’ampio terrazzo di 70 mq. attorno al quale si svilupperà la Living Room.
L’inserimento all’interno dello spazio di un elemento iconico (White Box) che contiene i locali di servizio (bagno di servizio e zona cucina) riduce, grazie a compressioni e decompressioni dello spazio, la distanza percepita creando una vera e propria esperienza di passaggio.
La pulizia della forma e la morbidezza della materia creano, attraverso la luce, un gioco di volumi che consacra lo spazio.
La zona notte si sviluppa lungo tutto il perimetro della casa ed è divisa in due grandi aree: l’area padronale e le camere degli ospiti lungo la stecca perpendicolare all’entrata e l’area per i figli parallela all’ingresso. infatti, particolare cura è stata riposta nella progettazione delle due camere da letto destinate ai due bambini le quali, grazie ad una parete completamente impacchettabile, si trasformano in un unico locale svago e gioco.

Anche i locali di servizio, quali bagni, sono stati oggetto di approfondita progettazione. In particolare, “piccole architetture” formate da volumi che determinano lo spazio, danno vita al bagno padronale e una doccia freestanding diventa elemento iconico della stanza.
Infine , grande attenzione nella scelta dei materiali, delle finiture e del loro dialogo. Parquet, marmo, superfici chiare e luminose rendono l’appartamento sofisticato e contemporaneo.

Read more
 
Accept Deny